Mark Sturkenboom_ArtEZ

CRAFT THE LEATHER 2012: i pensieri degli studenti…sulla pelle al vegetale

26.09.2012
Categorie: Craft the Leather

Mark Sturkenboom (dall’Artez Arnhem): Le diverse e complesse caratteristiche di questa pelle sono state una nuova scoperta per me.

Prima del workshop non sapevo che la pelle conciata al vegetale fosse così ben adattabile al corpo umano. Un gran gioco di trasformazione.

È possibile utilizzare questa pelle direttamente sul corpo perché lascia respirare e non irrita la pelle.

Partendo da questo presupposto, ho trattato la pelle al vegetale come una seconda pelle.

Un altra qualità distintiva della pelle al vegetale è la capacità di mantenere la forma una volta trattata con acqua e calore.

La sfida per me è stata rispettare la pelle al vegetale, non snaturare questo materiale, ma dargli la possibilità di esprimersi a pieno.

Attraverso la contaminazione tra tecniche contemporanee, artigianalità e le qualità uniche della pelle al vegetale, sono emerse nuove possibilità.

Il corpo umano, spesso sottoposto a identità affrettate, costituisce la base per la mia collezione.

E ‘stato possibile creare una nuova (temporanea) identità, ma anche lasciare che la pelle conciata al vegetale nel tempo aderisse perfettamente a chiunque la indossasse, come una ‘seconda pelle ‘.

Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

invia

Ho letto e accetto le condizioni di privacy.

Menu